pedibus

piedini verdiAndiamo a scuola a piedi in compagnia con il PEDIBUS

DAI! VIENI CON NOI!

2016-17.  Il pedibus è partito di nuovo.  I bambini sono felici di camminare insieme!!

Il servizio PEDIBUS è una proposta, salutare per noi e per i nostri bambini, che educa e sensibilizza a un uso più consapevole dell’auto come mezzo di trasporto da NON utilizzare per i percorsi medi, che stimola la socialità tra i bambini, li aiuta a conoscere e scoprire il proprio paese, li forma alle regole dell’educazione stradale.

A Monteforte abbiamo quattro linee:

Nel capoluogo la prima dai quartieri Zoppega e Pertini,  che funziona molto bene tutto l’anno grazie all’impegno e la dedizione dei genitori volontari e anche ai bambini che hanno la grinta, la voglia e la gioia di stare in compagnia mentre vanno a e tornano da scuola a piedi,  e la seconda –  da “Driopiasa” che per il momento funziona solo il sabato, ma speriamo di estendere il servizio anche per il resto della settimana.

E nelle frazioni  ci sono 2 linee:  Costalunga  e Brognoligo che funzionano solo di sabato.

Se avete bisogno di ulteriori informazioni contattate i coordinatori di quartiere:

Pedibus Monteforte:

Zoppega Pertini:   Marika :3335273737

Driopiassa:  Paola: 3495374415

Pedibus Frazioni
linea arancione Costalunga Fabiola: 3405805594

linea verde Brognoligo – Mauro: 3477300952

Articolo di Corriere della Sera – da leggere!  

 

E ripartito il pedibus di “driopiassa”.

Funziona una volta alla settimana per il momento – solo il sabato.

NON E’ MAI TROPPO TARDI A FARE PARTE DEL PEDIBUS DEL TUO QUARTIERE! PUOI FARE SOLO L’ANDATA O SOLO IL RITORNO O L’ANDATA E RITORNO.   CHIEDI AL COORDINATORE DEL TUO QUARTIERE E VIENI ALLA FERMATA CON UNO DEI TUOI GENITORI LA PRIMA VOLTA

 

 

Come aderire all’iniziativa per tuo/a figlio/a. – vedi sotto.

Come funziona un PEDIBUS?
Non tanto diversamente da un vero autobus.

  • È formato da una carovana di una decina di bambini che vanno a scuola a piedi in gruppo, accompagnati da due o tre adulti volontari che fungono da «autista» davanti e da «controllore» a chiudere la fila.
  • La fila sta insieme con l’aiuto di una corda.
  • Segue un suo itinerario, con orari precisi e fermate prestabilite. Il PEDIBUS parte da un capolinea e, seguendo un percorso fissato, raccoglie passeggeri alle fermate predisposte lungo il cammino, rispettando l’orario concordato. Il pedibus non aspetta i ritardatari.
  • I bambini si fanno trovare alla fermata per loro più comoda
  • Ogni itinerario è contrassegnato da un colore e numero e ci sono delle cartelle con lo stesso colore a tutte le fermate, al capolinea nei quartieri, e al capolinea nel cortile della scuola
  • Il viaggio di ritorno parte dal cortile della scuola dopo l’uscita di tutte le classi e/o quando ci sono tutti i bambini che hanno preso il pedibus quella mattina. Perciò, per qualsiasi motivo es. cattivo tempo, i genitori devono avvisare “l’autista” se il proprio figlio non effettua il viaggio di ritorno.
  • I bambini che non rispettano le regole del pedibus non saranno accettati.
  • Il pedibus parte con il sole e con la pioggia. I bambini dovranno essere muniti di indumenti adatti quando piove es: un poncho impermeabile che copre tutto.
  • Per aderire all’iniziativa i genitori devono dare l’adesione telefonica e portare il proprio figlio alla “fermata” la prima volta e riempire il modulo per diventare soci della Città dei Bambini versando la quota relativa
  • La partenza dai capolinea nei quartieri e’ prevista per le 7:35 o 7:40 e da scuola alle 12:35
  • I bambini sono coperti dall’assicurazione della scuola per il tragitto casa-scuola
  • Gli adulti volontari sono coperti dall’assicurazione dell’associazione La Città dei Bambini con la tessera dell’associazione.
il pedibus parte anche con la pioggia
il pedibus parte anche con la pioggia leggera MA in caso di pioggia forte contattate il coordinatore di quartiere.

La scelta del pedibus come modo di andare a scuola non fa che aiutare i propri figli.

  • da ai bambini la conoscenza dei tragitti sicuri per andare a scuola a piedi, dove attraversare, come usare le strisce pedonali.
  • migliora la loro consocenza delle strade ed i sentieri della località
  • aumenta la socializzazione fra i bambini che camminano insieme, facendo nuove amicizie
  • riduce il numero di macchine sulle strade che portano bambini a scuola e di conseguenza aumenta la sicurezza per i pedoni.
  • riduce l’inquinamento
  • aumenta l’attività fisica dei bambini per aiutare a combattere l’obesità e insegna la sana abitudine di camminare per recarsi a scuola od altri posti vicini. L’attività fisica migliora l’umore, previene malattie importanti e aiuta a controllare il peso.- 30 minuti al giorno (il tempo complessivo impiegato andando a scuola e tornando a casa a piedi) di attività fisica moderata (camminare) sono una delle raccomandazione dell’Organizzazione Mondiale della Sanità –

Il pedibus funziona solo con l’aiuto dei genitori

2010 – 2011 5° anno del pedibus nel capoluogo
foto: Antonio e Paolo

lo zaino a scuola

 

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *